Consigli pratici e promemoria per la progettazione europea

Per partecipare ai bandi europei ed accedere ai documenti occorre registrarsi nel servizio di autenticazione online EU-LOGIN (ex ECAS European Commission's user Authentication Service)

https://webgate.ec.europa.eu/cas/eim/external/register.cgi

http://www.erasmusplus.it/wp-content/uploads/2015/01/Guida-EU_Login_Tutorial_EN.pdf

Per i programmi CREATIVE EUROPE- ERASMUS PLUS – EUROPE FOR CITIZENS si deve effettuare la registrazione ad URF (Unique Registration Facility)al fine di ottenere il PIC (Participant Identification Code)

http://ec.europa.eu/education/participants/portal/desktop/en/home.html

http://www.erasmusplus.it/wp-content/uploads/2016/02/URF.pdf

Anche per i programmi europei su ricerca e innovazione è necessario ottenere il PIC attraverso il Beneficiary Register

http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/organisations/register.html

Per il programma HORIZON 2020 si devono seguire le istruzioni del Participant Portal H2020 Online Manual.

http://ec.europa.eu/research/participants/docs/h2020-funding-guide/index_en.htm

Per i programmi JUSTICE e RIGHTS, EQUALITY AND CITIZENSHIP si fa riferimento alla piattaforma PRIAMOS

http://ec.europa.eu/dgs/home-affairs/financing/fundings/priamos-section/general-priamos-information/index_en.htm

Per il programma LIFE, in riferimento ai “Progetti Tradizionali”, è necessario utilizzare eProposal Web Application

https://webgate.ec.europa.eu/eproposalWeb/

Per il programma EaSI bisogna presentare la proposta attraverso il portale SWIM

https://webgate.ec.europa.eu/swim/external/displayWelcome.do?lang=e
 

Ricordiamo i punti basilari da tenere in considerazione nell’elaborazione di una proposta progettuale rispondente alle linee guida dei finanziamenti europei diretti:

  • Un progetto europeo può essere presentato da soggetti che hanno personalità giuridica. Il singolo individuo non può presentare un progetto.

  • Un progetto europeo deve avere il carattere della transnazionalità, ovvero deve coinvolgere almeno 2 o più partner di paesi europei.

  • Un progetto europeo deve contenere un chiaro valore aggiunto europeo, ovvero far emergere che gli obiettivi del progetto sono meglio raggiunti attraverso una sinergia di soggetti europei.

  • Un progetto europeo deve dimostrare l’interesse comunitario, ovvero la rispondenza degli obiettivi e delle azioni del progetto con le priorità dell’UE in quel settore di intervento.

  • I soggetti che presentano un progetto europeo devono avere una discreta capacità economico-finanziaria ed amministrativa, poiché vale il principio del cofinanziamento: l’UE finanzia il progetto non globalmente ma per una percentuale che si aggira di norma intorno al 50%.

  • Partecipare ad un bando europeo di finanziamento non implica l’automatica aggiudicazione del finanziamento stesso: si tratta di un processo di selezione che premia i progetti migliori a livello europeo in quel settore di intervento.

 

Ultimo aggiornamento: Mer, 01/03/2017 - 11:42